Thinkwebstudio

Avete un vecchio Apple Watch? Utilizzatelo per monitorare il sonno

Tecnologia
Pubblicato : 10 months ago

posts/October2018/EQNSIY5lztCyDFB9QbSE.jpg

L’Apple Watch di Serie 4 è sicuramente un grande successo ed è riuscito a convincere tantissimi utenti ad effettuare l’upgrade. Cosa ne farete del vostro vecchio orologio? Potreste venderlo, regalarlo, passarlo ad un altro componente della famiglia, oppure utilizzarlo per il monitoraggio del sonno.

Apple ha acquisito Beddit, un’azienda che realizza hardware e software per il monitoraggio del sonno, ma fino ad ora queste tecnologie non sono ancora state integrate nativamente nell’Apple Watch, probabilmente a causa della durata della batteria non sufficiente a coprire sia il giorno che la notte in modalità “attiva”. Questa mancanza tuttavia viene colmata dalle applicazioni e ce ne sono davvero tante che ci aiutano in questo scopo. L’Apple Watch comunica con HealthKit e quindi tutti i dati che vengono registrati finiscono nell’applicazione Salute del vostro iPhone. Anche i dati sul sonno registrati dall’orologio più vecchio finiranno in quest’unico canale, svolgendo una funzione piuttosto utile.

Le migliori applicazioni per Apple Watch per monitorare il sonno

Ci sono diverse applicazioni disponibili. Molte sono state create per tracciare i pisolini pomeridiani, ovvero gli intervalli di sonno di poche ore e pertanto richiedono l’attivazione e la disattivazione manuale del tracciamento; altre invece offrono il rilevamento automatico del sonno, quindi vi basterà indossare l’orologio di riserva ed andare a dormire.

Monitoraggio automatico:

 

Immagine per AutoSleep: Tracker per Watch
AutoSleep: Tracker per Watch
3,49 €
Immagine per Pillow Automatic Sleep Tracker
Pillow Automatic Sleep Tracker
GRATIS
Immagine per Sleep++
Sleep++
GRATIS
Immagine per Sleep Watch by Bodymatter
Sleep Watch by Bodymatter
GRATIS

 

 

Monitoraggio manuale:

 

Immagine per Sleep Cycle alarm clock
Sleep Cycle alarm clock
GRATIS
Immagine per Beddit Sleep Monitor
Beddit Sleep Monitor
GRATIS

 

 

Quella che secondo noi funziona meglio è anche l’unica a pagamento, ovvero AutoSleep ma potreste trovarvi benissimo anche con le altre. Fate un tentativo.

Preparare il vecchio Apple Watch per l’utilizzo come monitor del sonno

Innanzitutto dovrete accoppiare anche questo secondo Apple Watch al vostro iPhone principale. Niente paura, questo non vuol dire che dovrete dissociare il nuovo orologio, semplicemente potrete aggiungerne 2 contemporaneamente su un solo dispositivo. Per farlo, aprite l’applicazione Watch su iPhone, cliccate sul vostro orologio e poi scegliete Abbina un nuovo Apple Watch.

Assicuratevi inoltre di mantenere attivo l’interruttore dell’Auto Switch che permetterà all’iPhone di ricevere i dati contemporaneamente dai due orologi, senza dover passare manualmente dall’uno all’altro.

Prima di dormire, impostate l’orologio più vecchio su una modalità consona alla notte, ovvero: disattivate ogni suono, impostate il non disturbare che non vi farà ricevere notifiche e la modalità cinema che non farà illuminare lo schermo. Non disattivate il WiFi.

Non avete un Apple Watch di riserva per il monitoraggio del sonno?

Nessun problema. Utilizzate una MiBand. La batteria durerà fino a 2 mesi con una ricarica, traccerà il sonno in maniera eccellente, costa davvero poco ed è molto più piccola da indossare a letto.

Xiaomi Mi Band 3 Fitness Tracker nero
Xiaomi Mi Band 3 Fitness Tracker nero.

Xiaomi Mi Band 3 Fitness Tracker nero.